CXCI.

Le persone sono strane, le persone frugano compulsivamente tra i tuoi pensieri con una disattenzione finalizzata troppo spesso ad appropriarsi delle increspature di superficie. Benché questo quaderno sia qui, consapevolmente aperto su un tavolo esposto al pubblico passaggio, a volte provo disagio per questi ripetuti ritorni senza interlocuzione. Non mi resta che oscurare il tutto, per un po’, perché certe compulsioni si perdano per sfinimento. E procedere a corrente alternata. Non ho bisogno di sguardi predatori, ma di una condivisione empatica e amorevole, anche se silenziosa.

Annunci

2 thoughts on “CXCI.

  1. Il mio passaggio per le tue pagine aperte e’ un regalo che faccio a me stessa, ogni volta.. mi lascia un senso di incompletezza per il desiderio di averti nella mia vita reale, non solo in quella virtuale delle tue parole sempre puntuali e centrate. Io, agnostica per tante altre cose, “so” che non per caso ti ho ritrovata nell’etere quando, anni fa, hai chiuso un quaderno e ne hai aperto un altro.

    Mi piace

  2. Infatti… ho scritto questo pensiero dispiacendomi di “chiudere” temporaneamente il quaderno anche a chi sento vicina e affine. La Rete provoca effetti contrastanti. Ma, come nella vita “reale”, una cosa è aprire la tua casa, altra constatare la curiosità morbosa e compulsiva di qualcuno che fruga nei tuoi cassetti. Ecco, era solo quello che ogni tanto mi dà disagio. E non sei certo tu 🙂 Sei sempre la benvenuta, lo sai.

    (Quando vuoi possiamo sentirci anche via mail)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...